Smaltimento illecito rifiuti fognari,otto indagati a Taranto

Puglia
a9cb4c81b5c4fbff258868633f1c4bda

Liquami di case non servite fogna sversati in tombini stradali

ascolta articolo

(ANSA) - TARANTO, 25 MAR - Avrebbero prelevato liquami dalle case non servite da rete fognaria pubblica e li avrebbero sversati illecitamente nei tombini stradali, ottenendo "un notevole profitto economico" e causando potenziali "danni all'ambiente". Per questo nei confronti un'azienda di Taranto e di otto persone, accusate di associazione per delinquere aggravata, i carabinieri hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo e di perquisizione. I decreti sono stati emessi dal Tribunale di Lecce su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce e dalla Procura della Repubblica di Taranto.
    Il sequestro ha interessato un capannone di proprietà dell'azienda adibito ad autorimessa, somme di denaro, camion adibiti ad auto spurgo, un furgone aziendale e due autovetture utilizzate per commettere i presunti reati. L'indagine, partita da un esposto anonimo a marzo del 2021, è stata effettuata con giornalieri servizi di osservazione e pedinamento, e ha portato a ipotizzare l'individuazione di un sodalizio criminale dedito allo smaltimento illecito di reflui fognari nella rete fognaria pubblica. (ANSA).
   

Bari: I più letti