8 marzo: a Bari quarto centro antiviolenza universitario

Puglia
1a897be126ecb3ed48ae433267ab4cc2

Nel Policlinico, punto ascolto comunale con scuola Medicina

ascolta articolo

(ANSA) - BARI, 08 MAR - Il Comune di Bari ha inaugurato all'interno del Policlinico il quarto sportello antiviolenza universitario della città in collaborazione con la scuola di Medicina dell'Università Aldo Moro. Dopo i punti d'ascolto nell'Ateneo, nel dipartimento di Veterinaria e nel Politecnico, anche questo punto di ascolto del Centro antiviolenza del Comune sarà gestito dalla cooperativa Comunità San Francesco. "Se si pensa che da maggio 2018 ad oggi sono stati 839 gli accessi al centro e 43 nei primi due mesi di quest'anno, appare chiara la dimensione di un fenomeno che va contrastato con tutti i mezzi a nostra disposizione - ha detto l'assessora comunale al Welfare Francesca Bottalico - . Sarà una ulteriore antenna vicino al mondo della formazione e ai luoghi di vita di tanti studenti, studentesse e docenti e l'intera comunità universitaria. Oltre allo sportello avvieremo anche presidi di formazione e sensibilizzazione". "Oggi l'Università di Bari, con la collaborazione dell'assessorato comunale al Welfare, mette a disposizione, all'interno della scuola di Medicina, un altro spazio in cui chi è in difficoltà ci auguriamo trovi il coraggio di chiedere aiuto e, soprattutto, un sicuro sostegno e gli strumenti per superare la violenza e la paura - ha detto il rettore Stefano Bronzini - . L'antidoto alla violenza e alle prevaricazioni può venire solo attraverso la forza della cultura, dell'educazione, dell'esempio". Lo sportello sarà attivo tutti i martedì, dalle 10 alle 13: vi si potrà accedere mediante prenotazione al numero attivo h24 328.8212906 o al numero verde 800.202330, scrivendo a info@centroantiviolenza.it o in posta privata sulla pagina fb del Centro antiviolenza comunale. (ANSA).
   

Bari: I più letti