Agguato per relazione con ex di un detenuto, arresti a Brindisi

Puglia
a1c600be197368f25ac367b30413a901

Tentato omicidio contestato a 24enni per ferimento del 2020

ascolta articolo

(ANSA) - BRINDISI, 07 MAR - Aveva intrattenuto una relazione con una ragazza, mentre l'ex fidanzato si trovava in carcere, e per questo motivo, secondo gli inquirenti, fu punito con un'agguato mentre lavorava nella pizzeria di famiglia: la vicenda risale all'ottobre 2020, oggi i poliziotti della Squadra mobile di Brindisi hanno arrestato i due presunti autori del ferimento, Emanuele Taurisano e Tiziano Marra, entrambi di 24 anni. Sono accusati di tentato omicidio in concorso. I due, secondo le ricostruzioni, si sarebbero recati nei pressi del locale pubblico, al rione Paradiso in sella a un motorino, uno dei due avrebbe poi fatto ingresso dal retro e sparato tre colpi raggiungendo la vittima, coetanea degli arrestati, all'anca e all'addome. Il ragazzo fu portato in ospedale da parenti e ricoverato in Rianimazione, in pericolo di vita. Ai due indagati è contestata l'aggravante della premeditazione, dei motivi futili e cioè la "gelosia - si legge nell'ordinanza emessa dal gip Vittorio Testi su richiesta del pm Giovanni Marino - dovuta alla relazione intrattenuta dalla persona offesa con ragazza legata sentimentalmente a Taurisano". Le indagini sono state condotte attraverso l'analisi dei filmati di telecamere e intercettazioni telefoniche e ambientali. Subito dopo i fatti, gli investigatori sottoposero il presunto attentatore alla prova dello Stub che rilevò sulle braccia tracce di polvere da sparo.
    (ANSA).
   

Bari: I più letti