8 marzo: mostra 'Orme di Anime Inquiete' in Pinacoteca Bari

Puglia
fecf638bffba6840fb44bca4fa2f29dc

Da domani esposte opere di Anna Maria Di Terlizzi

ascolta articolo

(ANSA) - BARI, 07 MAR - In occasione della giornata della donna apre domani nella pinacoteca di Bari la mostra "Orme di Anime Inquiete" di Anna Maria Di Terlizzi, un'installazione polimaterica articolata da molteplici volumi. Le sculture in esposizione - spiega una nota - sono caratterizzate da una forte valenza sociale come le nove figure di donne con il burqa in forex dalle tinte forti e a grandezza naturale che rappresentano l'attuale universo femminile mediorientale tormentato, ma anche tutte le donne vittime di violenza e le forme di pozzanghere rosso sangue, in materiale plastico lucido, poggiate sul pavimento, che anticipano l'opera finale che chiude il percorso espositivo: una figura lignea di donna che si erge in tutta la sua fierezza e mediterranea classicità. "Inauguriamo questa mostra l'8 marzo per riflettere, ancora una volta, sulla condizione delle donne - afferma Francesca Pietroforte, consigliera delegata - Questi due anni di pandemia hanno inasprito le disuguaglianze tra uomini e donne; quest'ultime, in particolare, si sono ritrovate esposte su molteplici fronti, come quello economico, familiare e sanitario". Anna Maria Di Terlizzi, artista barese, è vincitrice di numerosi premi con all'attivo oltre 120 mostre tra personali e collettive, in spazi espositivi altamente qualificati sia in Italia che all'estero. "Il messaggio finale della mostra è positivo e ottimista - dichiara l'artista -. Le figure di donne con il burqa vanno alla ricerca della propria identità che culmina nella scultura in legno che chiude il percorso espositivo, la Venere Mediterranea che si mostra in tutta la sua dignità e fierezza. Così come le pozzanghere rosso sangue che diventano color acqua, fonte di vita e speranza". (ANSA).
   

Bari: I più letti