Regione: Consiglio Valle approva legge omnibus

Valle D'Aosta
ba2f736d5d73fcd2351a3ee0f1a05dbd

Restano, attenzione particolare a mondo dello sci

(ANSA) - AOSTA, 07 APR - La legge omnibus della Valle d'Aosta passa in Consiglio regionale con con 21 voti a favore (UV, PCP, AV-SA, VdA Unie) e 14 astensioni (Lega VdA e Pour l'Autonomie).
    Il disegno di legge di manutenzione dell'ordinamento regionale per il 2021 è stato approvato oggi dall'assemblea regionale. Nei suoi 26 articoli prevede modificazioni, integrazioni, proroghe di termini o abrogazioni della legislazione regionale vigente.
    Per il presidente della prima Commissione, Claudio Restano (VdA Unie), relatore del provvedimento "il testo di legge ha una natura tecnica, vi sono tuttavia alcuni articoli che sono frutto di scelte politiche". E sottolinea "un'attenzione particolare al mondo dello sci che ha offerto un servizio in tempo di pandemia: vengono rimosse, per la stagione invernale 2020-2021, le soglie di funzionamento delle piste di sci di discesa per ricevere i finanziamenti regionali per l'effettuazione del servizio di battitura piste; sono concessi contributi per la realizzazione dei sistemi integrati di bigliettazione, necessari per migliorare l'offerta del settore dello sci di fondo, quale ausilio tecnologico indispensabile per consentire l'acquisto on line e la gestione integrata dei dati di tutti i comprensori sciistici valdostani". Tra le modifiche introdotte: le dimensioni massime per la "casa mobile", l'ampliamento dei soggetti beneficiari dell'attività di botteghe-scuola e dei corsi per l'apprendimento delle tecniche di produzione di oggetti dell'artigianato di tradizione, l'estensione dell'ambito di applicazione della legge regionale per la promozione del sistema produttivo locale, il differimento al 1° gennaio 2022 dell'applicazione della disciplina degli aiuti in materia di agricoltura per le aziende in difficoltà che risultano debitori di somme concesse per le campagne agrarie. Vengono anche modificati i criteri del contributo alla Fondazione Maria Ida Viglino commisurandolo alla spesa prevista in sede di approvazione del bilancio di previsione.
    Inoltre è prevista la possibilità che la prova di lingua tedesca si sostituisca a quella di lingua inglese nelle scuole primarie e secondarie di primo grado della comunità walser facenti parte dell'istituzione scolastica Unité des communes valdôtaines Walser et Mont Rose B. Infine, nell'ambito della legge che disciplina l'autonomia funzionale del Consiglio Valle, è introdotto il Comitato paritetico di controllo e valutazione dei risultati delle politiche regionali, che permetterà all'Assemblea di verificare l'efficacia delle norme sulla popolazione. (ANSA).
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.