COVID, il punto in Valle d'Aosta

Valle D'Aosta
2cf7eae6e6119962ba22c9aca4e255e4

Somministrati 20 vaccini, il 2 per cento di quelli forniti

Rallentano nelle ultime 24 ore i contagi da coronavirus, ma si registrano ancora due decessi in Valle d'Aosta. Sono sette i nuovi casi di positività diagnosticati su un totale di 323 persone sottoposte a tampone.
    Secondo l'ultimo bollettino regionale diffuso nel pomeriggio di oggi, i positivi attuali sono 413, cinque in più rispetto a ieri. I ricoverati sono 76, di cui 39 nell'ospedale Parini di Aosta, 30 nella clinica Isav di Saint-Pierre e 7 nell'ospedale da campo dell'esercito. I pazienti in terapia intensiva sono due.
    Nel frattempo proseguono, seppur con lentezza, le vaccinazioni: per ora ne sono state somministrate 20. Il numero è pari al 2 per cento delle 995 dosi consegnate all'Azienda Usl, secondo il Report ufficiale sui vaccini. Il totale delle vaccinazioni in Italia è di 45.667. La percentuale più alta delle vaccinazioni rispetto alle dosi consegnate si registra nella Provincia autonoma di Trento (34,8 per cento). Si è vaccinato di meno in Abruzzo e Molise (1,7 per cento).
    Giungono buone notizie dal ministero della salute. Con un'ordinanza firmata oggi il ministro Roberto Speranza ha fissato per il 18 gennaio la data di apertura degli impianti da sci. Si tratta di "una data credibile e seria. Ora si può finalmente ripartire in sicurezza", sostengono gli assessori con delega allo sci delle Regioni e Province autonome dell'arco alpino oltre che della Regione Abruzzo. 

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.