Elezioni:Tripodi(M5s), in Vda spero Giunta trazione sinistra

Valle D'Aosta
4f9339edbce1488fd00788249ae459f6

'Non appena si insidierà Consiglio confronto su temi'

"Magari lo ho un po' nascosto, ma io provengo da una cultura di sinistra, e ho fatto tanta fatica a governare un anno con la Lega e ad appoggiare le loro proposte; personalmente spererei per la Valle d'Aosta in un governo a trazione di sinistra". Così la parlamentare valdostana del M5s Elisa Tripodi, dopo i risultati elettorali e l'esclusione del suo movimento, al 3,9 per cento, dal Consiglio regionale .
 
"Ribadisco - aggiunge - la mia collaborazione con tutti, tanto è vero che ho lavorato molto bene con l'assessore Bertschy, eppure facciamo parte di due forze politiche diverse, ho avuto modo di collaborare con l'assessora Certan, anche se eravamo in contrasto su alcune posizioni: ho sempre portato le istanze valdostane a Roma senza tener conto del diverso orientamento politico".

"Non appena si insedierà il Consiglio - prosegue - e si avrà una nuova maggioranza e nuovo esecutivo spero di poter confrontarmi sui temi da portare qui a Roma". Tra i dossier prioritari della parlamentare c'è quello riguardante il settore idroelettrico e anche la proposta di separazione delle cariche di Presidente della Regione e di prefetto: "Su questo alcuni movimenti autonomisti hanno dei pregiudizi, - dice - ma a prescindere da chi governerà si dovrà approfondire la questione trovando una soluzione che vada a bene a tutta la comunità, ma che abbia come obiettivo la divisione delle due cariche".

M5s: Tripodi, risultato deludente servono Stati generali - "Dopo un risultato elettorale molto deludente in tutte le Regioni, ritengo che abbiamo finito la nostra carica propulsiva, non riusciamo più a parlare con le persone e alle persone, trattare i temi e quindi in questo momento dobbiamo assolutamente convocare gli stati generali, sperando che vengano convocati, lo chiediamo da tempo". Così Elisa Tripodi, parlamentare valdostana del M5s. "Serve una struttura più stabile, una struttura che dia voce soprattutto ai territori e che li renda anche indipendenti, il malcontento si è ripercosso sul risultato della Valle d'Aosta, del Veneto e anche delle altre regioni", aggiunge. "Siamo un movimento politico giovane - spiega ancora Tripodi - che governa dopo solo cinque anni di opposizione, le dinamiche sono cambiate noi non dobbiamo più pensare da gruppo di opposizione ma da movimento di maggioranza che governa e che vuole amministrare i Comuni e le Regioni". 

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24