Covid: Vescovo Aosta, emerse forze migliori della comunità

Valle D'Aosta
f61d680a8f3e050d4fbbccf97879aeec

Caritas ha effettuato 300 interventi di aiuto per 100 mila euro

"L'emergenza del coronavirus ha fatto emergere le forze migliori della comunità valdostana e anche della nostra comunità cristiana". Lo ha detto il vescovo di Aosta, monsignor Franco Lovignana, illustrando in una conferenza stampa gli orientamenti pastorali 2020-2021.

Intitolata 'Eucarestia, pane di vita' la lettera vescovile dedica la prima parte alla "crisi inaspettata" degli ultimi mesi. "Il male che ci ha colpito e che continua a minacciarci - spiega monsignor Lovignana, intervenuto con il vicario generale Fabio Bredy - è invisibile e genera incertezza e povertà. La vita è rimasta e rimane in parte sospesa". Si è trattato, secondo il vescovo di Aosta, di "una sosta forzata e sofferta", che tuttavia "ha aperto prospettive di vita".

Ne è emerso, tra l'altro, un "urgente impegno comunità nel portare a tutti una parola di senso e di aiuto concreto per affrontare con più serenità la vita quotidiana". E in questa ambito Lovignana ha oggi voluto valorizzare l'attività della Caritas diocesana che nel corso dell'emergenza ha effettuato 300 interventi di aiuto con una erogazione complessiva di 100 mila euro. "Oltre - ha precisato il vescovo - agli interventi non registrati erogati tramite le parrocchie e le associazioni". I donatori sono stati 80 e hanno versato alla Caritas di Aosta circa 86 mila euro. 
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24