Rifiuti: comitato Chalamy, rischio materiale scavo Tav

Valle D'Aosta
@ANSA
c8eecc50542aa9551427399e54a700f0

"Giunta definisca che rifiuti possano solo essere locali"

(ANSA) - AOSTA, 19 MAR - Il comitato 'La Valle non è una discarica' "ritiene reale il rischio che la discarica di Chalamy", a Issogne, "possa essere in futuro utilizzata per il conferimento del materiale di scavo Tav (il famoso 'smarino' di cui tanto si sta discutendo a Torrazza Piemonte dove lo stesso gruppo industriale di Chalamy sta gestendo la discarica locale)". Auspica quindi che "il governo regionale adotti tutti i provvedimenti necessari ad azzerare questo rischio, sia definendo chiaramente che il materiale sia di origine locale sia predisponendo controlli efficaci sui materiali conferiti, non limitandosi semplicemente ad un controllo puramente documentale".
    Chiede poi "che i risultati dei controlli siano regolarmente resi pubblici in tempo reale per dare garanzie alla popolazione sulla corretta gestione delle attività di conferimento e sulla qualità dei materiali conferiti". Martedì la giunta aveva comunicato che "potranno essere collocati unicamente rifiuti inerti che non necessitano di preventiva caratterizzazione". Ad oggi sono 13 mila i firmatari della petizione del comitato.
    (ANSA).
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24