'Scopri che aria respiri', progetto Arpa

Valle D'Aosta
@ANSA
6cb18762f8ccad097e8ed6b7ebd43bba

Con sensore portatile, "per percepire quando inquiniamo"

L'Arpa della Valle d'Aosta cerca volontari per la campagna 'Scopri che aria respiri'. "Il tentativo è di diventare noi dei monitor, quindi percepire anche dove noi stessi produciamo inquinamento", ha detto in conferenza stampa Manuela Zublena, responsabile della sezione Aria. Dopo aver coinvolto amministratori locali di Saint-Marcel e un gruppo di studenti delle scuole superiori - e aver monitorato la qualità dell'aria anche con un volo in mongolfiera - l'iniziativa è ora rivolta alle associazioni che operano nel settore della tutela della salute e dell'ambiente.
    Ai partecipanti sarà consegnato un sensore personale di polveri fini (collegato via bluetooth a uno smartphone Android).
    L'attività rientra nel progetto europeo Bb-clean, che ha preso il via tra l'ottobre 2018 e il settembre 2019 monitorando con una stazione di misura il Comune di Saint-Marcel, località rurale della plaine, dove quindi una delle fonti più rilevanti di inquinamento atmosferico è il riscaldamento domestico a legna.
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24