Casinò:causa 43mln,sentenza in primavera

Valle D'Aosta
6b120697e997b944ae6b2e5841d7500a

Udienza in Corte appello Torino rinviata al 20 gennaio

(ANSA) - AOSTA, 12 NOV - E' attesa nella primavera del 2020 la sentenza della Corte d'Appello di Torino sulla 'causa madre' relativa al passaggio dal privato al pubblico della casa da gioco di Saint-Vincent. Le parti coinvolte sono Casino de la Vallée spa, Gestione straordinaria e due società del gruppo Lefebvre, Sitmar (ex Sitav) ed Elle Claims, che chiede un risarcimento di 43 milioni di euro relativi a penali per affitti di parcheggi e magazzini che non sarebbero stati pagati nel passaggio di gestione. L'udienza di oggi è stata rinviata per le conclusionali al 20 gennaio prossimo quando, al termine del confronto, i giudici si riserveranno la decisione.
    Proprio i legali di Elle Claims avevano annunciato che si sarebbero opposti al piano di concordato della Casinò de la Vallée spa una volta arrivata l'omologazione (decretata il 22 ottobre scorso) da parte del tribunale di Aosta, che aveva escluso la società dall'assemblea dei creditori.
   

Aosta: i più letti