Sassi su binari Aosta-Torino,denuncia Fs

Valle D'Aosta
98847f74f3ef5ba5c42cb882840f1413

In Vda, prima del passaggio di un nuovo treno bimodale

Ferrovie dello Stato ha denunciato alla polizia ferroviaria il ritrovamento di sassi sui binari della linea Aosta-Torino. I fatti martedì 22 ottobre, quando il treno 4036 delle 17.28 - uno dei nuovi bimodali, partito da Aosta e diretto a Torino - si è dovuto fermare tra il capoluogo valdostano e il vicino comune di Quart. Dopo aver verificato che non fossero stati riportati danneggiamenti, ha ripreso la corsa ed è giunto a destinazione con 35 minuti di ritardo.

I bimodali (a trazione sia elettrica sia diesel) hanno creato polemiche nelle ultime settimane, dopo la segnalazione di malfunzionamenti e ritardi. L'avaria al motore di uno di questi treni (la Regione Valle d'Aosta ne ha acquistati cinque dalla svizzera Stadler, per un totale di 43 milioni di euro) aveva costretto i passeggeri a salire su un autobus sostitutivo. I bimodali consentono di collegare Aosta e Torino senza più la necessità del cambio treno a Ivrea imposta dal divieto di accesso ai treni diesel nella stazione interrata di Porta Susa.
   

Aosta: i più letti