Infanticidio: autopsia, è avvelenamento

Valle D'Aosta
@ANSA
b80afe4f46ba74b8decc5a687159251d

Terminato esame corpi madre e due figli

Un "probabile avvelenamento" è la causa della morte di Nissen e Vivien Empereur, fratelli di 7 e 9 anni, e della loro madre, Marisa Charrère. E' quanto emerso dai primi risultati dell'autopsia svolta ad Aosta sui tre corpi.

Trova conferma l'ipotesi iniziale degli inquirenti, secondo i quali Marisa Charrère, infermiera di 48 anni, giovedì sera in casa ad Ayamavilles ha somministrato una dose letale di cloruro di potassio ai due figli e poi si è tolta la vita nello stesso modo.

Domani alle 15, nella chiesa di Aymavilles, si svolgeranno i funerali di madre e figli. La camera ardente sarà allestita nella stessa chiesa domani mattina.


   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24