Brochure Ps anti-truffe anziani, consigli anche in dialetto

Marche
bcce206ace30847f21f2c9816ff5579f

Ad Ancona campagna sensibilizzazione Questura e Confartigianato

(ANSA) - ANCONA, 22 DIC - "Non aprire la porta…", "Non dare confidenza per strada…", " Non fornire informazioni personali al telefono…": sono alcuni dei sette suggerimenti contenuti nella brochure informativa stilata dalla Questura di Ancona in collaborazione con Confartigianato Ancona, Pesaro e Urbino per contrastare e "ridurre le truffe che colpiscono in maniera odiosa la categoria fragile degli anziani" ha evidenziato il Questore di Ancona Cesare Capocasa.
    L'iniziativa è stata illustrata nella sede della questura di Ancona alla presenza del vice questore Marina Pepe, dal segretario di Confartigianato Ancona-Pesaro-Urbino, Marco Pierpaoli e dal presidente Anap Confartigianato Ancona-Pesaro e Urbino Claudio Maria Latini. Una guida sintetica e chiara, con accorgimenti affiancati da espressioni dialettali del luogo, come "Nun te fida' manco de l'ombra tua" per intercettare il maggior numero di anziani, destando l'attenzione su quelle situazioni che possono esporre questa fascia di popolazione a raggiri e truffe.
    Le prime 10mila copie, già stampate, verranno distribuite da subito nelle sedi Anap di Confartigianato Ancona, Pesaro e Urbino, per posta ai pensionati associati, oltre che nelle Parrocchie, nei circoli e nei luoghi di aggregazione della provincia di Ancona frequentati dagli anziani. Una massiccia opera di sensibilizzazione che si avvarrà degli agenti della Polizia di Stato, già protagonista di iniziative di prossimità, come quella del "poliziotto di quartiere" attraverso la Questura e i Commissariati Pubblica Sicurezza dislocati nel territorio.
    (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24