Caterpillar: malore operaio, in ambulanza all'ospedale

Marche
d62d648741edc15bc4f8c9b9855666ef

Durante manifestazione solidarietà della Cnh

(ANSA) - JESI, 15 DIC - Un operaio della Caterpillar di Jesi (Ancona), di cui l'azienda ha annunciato nei giorni scorsi all'improvviso la chiusura, si è sentito male oggi, durante una manifestazione di solidarietà dei lavoratori della Cnh, ed è stato trasportato all'ospedale in codice giallo. Si tratta di un 58enne straniero, da tempo residente in Italia e dipendente della Caterpillar da circa 20 anni. L'uomo era stato invitato a partecipare all'assemblea, indetta dalla Fiom Cgil, con un'ora di sciopero su tre turni di lavoro, alla Cnh, altra azienda del settore meccanico di Jesi, sul tema "Caterpillar, una vertenza per tutta la città". Davanti allo stabilimento si è sentito male: ha portato una mano al petto, lamentando un forte dolore al torace e si è rivolto ad uno dei delegati sindacali. Sono scattati immediatamente i soccorsi: i sanitari del 118 hanno prima previsto un codice rosso, poi sono riusciti a stabilizzare sul posto il paziente, che ha pregressi problemi di salute, e che è stato stato trasportato con un codice giallo all'ospedale di Jesi, dove sono in corso ulteriori esami. All'iniziativa di solidarietà alla Cnh sono presenti il segretario della Fiom di Jesi, Maurizio Gabrielli, e il segretario della Fiom Marche Tiziano Beldomenico. La multinazionale americana aveva annunciato la chiusura del sito di Jesi, dove lavorano circa 260 persone, che ha commesse e lavora su tre turni, motivandolo con la decisione di acquistare da terzi i cilindri per le macchine di movimentazione terra. (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24