Covid: aria pulita in classe, progetti Bolzano e Marche

Marche
2223b4f724a2d35c235dd2d594d4c15f

Esperienze al centro di un webinar il 2 dicembre

   Nelle aule di scuole e asili la concentrazione di CO2 supera i limiti normativi. Per garantire l'aria pulita dovrebbero essere ventilate ogni 20 minuti o più, con conseguenti effetti negativi, come le dispersioni energetiche. Per risolvere il problema alcuni territori stanno studiando protocolli e soluzioni tecnologiche. Il 2 dicembre (ore 16-17:15) due esperienze sono protagoniste di un seminario: quella della Provincia autonoma di Bolzano nell'ambito del Progetto Qaes, e l'iniziativa della Regione Marche. La partecipazione è gratuita (iscrizioni: www.eventbrite.it/e/biglietti-aria-pulita-in-classe-215071072367 ).
    "La Provincia autonoma di Bolzano - spiega Carlo Battisti, project manager di Qaes - ha preso parte a Qaes, progetto del valore di oltre 1 milione di euro, che coinvolge 12 scuole in Alto Adige e Canton Ticino, all'interno delle quali sta rilevando molti inquinati indoor in due campagne di misura, una completata nel 2020 e l'altra in corso". L'obiettivo è capire l'efficacia di azioni e tecnologie: dal ricambio costante dell'aria grazie all'aiuto di strumenti che avvisano quando si raggiunge il superamento dei valori di attenzione della CO2, al ricambio con l'uso della Vmc, fino all'impiego di sistemi attivi.
    In seguito all'emergenza Covid la Regione Marche nel 2020 ha lanciato un bando finanziando con oltre 6 milioni di euro, per un importo massimo di 4mila euro a classe, 87 comuni, in 5 province, che hanno installato almeno un impianto di Vmc in una scuola del territorio. Hanno beneficiato di un contributo 170 scuole, 1.500 aule, 24 mila studenti. (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24