Unicam, cura innovativa da studi FeCoV

Marche
ancona

L-Asparaginasi,Clorochina,Eparina.Trial clinici Usa e Canada

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 14 APR - Arriva dall'Università di Camerino un protocollo di cura innovativo per il coronavirus, realizzato dal gruppo di ricerca coordinato dal prof. Giacomo Rossi, medico veterinario della Scuola di Bioscienze e Medicina veterinaria, che potrebbe aprire "incoraggianti scenari per la cura del Covid-19" dicono in Ateneo. Il protocollo parte dagli studi di Rossi sul coronavirus del gatto, FeCoV, che provoca una patologia molto grave, per lo più ad esito mortale, di cui non esiste un protocollo terapeutico o un vaccino efficace. Il brevetto è stato depositato negli Usa, a Washington, ed è già in fase di valutazione in vari nosocomi statunitensi e canadesi per una rapida applicazione. Il protocollo si basa su un mix di sostanze: la L-Asparaginasi, enzima che eliminando l'aminoacido Asparagina blocca l'infezione, Clorochina ed Eparina, che previene il danno acuto vascolare (trombosi secondaria, coprendo così, secondo Rossi, "in maniera completa infezione ed effetti dell'infezione sull'uomo".
   

Ancona: I più letti