Arresti Ancona, Bonci resta in carcere

Marche
1d412c5f8ac2dbf2189d8d1a3a15eb60

Respinto ricorso difesa per geometra Comune accusato corruzione

Resta in carcere ad Ancona Simone Bonci, 46enne geometra dell'ufficio manutenzione del Comune di Ancona arrestato il 7 novembre con l'accusa di corruzione nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Ancona su presunti appalti pilotati a vantaggio di un cartello d'imprese o con costi dei lavori 'gonfiati'. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame, presieduto da Alberto Pallucchini, che ha respinto la richiesta difensiva - avv. Riccardo Leonardi e Lorenza Marasca - di revocare la misura cautelare o quantomeno di alleggerirla ad arresti domiciliari o obbligo di dimora per mancanza di esigenze cautelari. In precedenza i giudici avevano rigettato anche i ricorsi avanzati finora dai difensori di tre dei quattro imprenditori posti agli arresti domiciliari nell'inchiesta 'Ghost Jobs' eseguita da Squadra Mobile e sezione di pg della Polizia Municipale di Ancona: si tratta degli imprenditori Francesco Tittarelli, Tarcisio Molini e Marco Duca che sono ancora ai domiciliari come Carlo Palumbi.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24