Cottarelli, priorità ridurre burocrazia

Marche
5884df4152d0fbd843dd9777310d5fb0

Economista, ma è più facile vincere elezioni con altre promesse

"Cosa manca alla lotta alla burocrazia in Italia? Non è mai una priorità". Ne è convinto il prof. Carlo Cottarelli, Direttore dell'Osservatorio sui conti pubblici dell'Università Cattolica di Milano, che ha risposto alle domande dei giornalisti ad Ancona a margine del organizzato da Confindustria Marche, Fondazione Merloni e Fondazione Marche su "Il futuro delle Marche: manifattura, infrastrutture e nuove tecnologie". "Il punto fondamentale - ha rimarcato - è che queste cose come la semplificazione, la riduzione della burocrazia, una giustizia civile che funziona, si possono cambiare solo se sono le priorità, non una delle 20 priorità ma le prime tre cose. Sono difficili da fare, richiedono impegno, tempo. La riduzione della burocrazia dovrebbe diventare l'obiettivo numero uno di qualunque governo italiano; però è più facile vincere le elezioni promettendo quota 100, o il reddito di cittadinanza - ha concluso Cottarelli - piuttosto che dire vi prometto la riforma della burocrazia. Suona meno bene, no?".
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24