Porti, silos Ancona giù con esplosivo

Marche
@ANSA
0121a2312c7c42725a18b5e1468dbaa9

Demolizioni iniziate a fine marzo per demolire 34 contenitori

Prima coppia di silos, uno dei quali decorato con un'opera di street art di Ericailcane, abbattuta con microcarica esplosiva al porto di Ancona. Alle 10:40, preceduto da più segnalazioni acustiche, il boato della prima carica azionata dai tecnici della ditta specializzata che procede: i due contenitori di cemento, collegati tra loro, sono crollati a terra praticamente interi. Le operazioni proseguiranno di mattina fino alle 12:30 anche il 30 aprile con l'utilizzo delle microcariche per le quali sono state fissate anche altre date (13 maggio, 3 e 17 giugno) mentre negli altri giorni la demolizione (originariamente nella darsena vi erano 34 silos) continuerà con abbattimento meccanico già iniziato da fine marzo. Durante le operazioni con le microcariche esplosive è stato vietato l'accesso ad un'ampia area del porto, ora transennata, che inizia subito dopo la zona del Mandracchio.
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24