Roma, Greenpeace: balene al Pantheon contro plastica in mare. FOTO

Alcuni volontari dell’organizzazione ambientalista hanno montato un'installazione in cui una coppia di cetacei emerge da un cumulo di plastica, per denunciare come i nostri mari siano in grave pericolo a causa dell’inquinamento. LA FOTOGALLERY - SKY UN MARE DA SALVARE
  • ©ANSA
    Attivisti di Greenpeace hanno montato questa mattina in pieno centro a Roma, di fronte al Pantheon, due riproduzioni di balena alte rispettivamente 6 e 3 metri, che emergono da un mare di rifiuti di plastica. Lo scopo di questa installazione è denunciare il pericolo che gli habitat marini e specie che ci vivono corrono a causa dell’inquinamento – Greenpeace, riciclare plastica non basterà a salvare mare: ridurre uso
  • ©ANSA
    Tra maggio e giugno, Greenpeace Italia ha organizzato in sette spiagge italiane (Bari, Napoli, Trieste, Palermo, Fiumicino, Chioggia e Parco Regionale di San Rossore) la raccolta e la catalogazione dei rifiuti di plastica dividendoli per categoria merceologica, tipologia di plastica e, laddove possibile, marchio di appartenenza. I risultati di questa iniziativa sono stati raccolti nel rapporto "Stessa spiaggia, stessa plastica" – Il report di Greenpeace
  • ©ANSA
    Dal rapporto di Greenpeace, seppur riferito ad un numero limitato di località, è emerso come la plastica rappresenti la tipologia di rifiuto più presente sia in ambienti fortemente antropizzati che in aree protette. Tra i rifiuti in plastica, i più abbondanti sono risultati essere i contenitori e gli imballaggi per alimenti e bevande (circa il 90% del totale) - "Lidi Amici del Mare": le prime 15 spiagge che dicono no alla plastica