"Spiagge e Fondali Puliti": a Manfredonia l'anteprima di Legambiente

Nella Giornata Mondiale della Biodiversità, l'associazione anticipa la 3 giorni del prossimo week-end, quando le coste italiane saranno teatro di una grande operazione di pulizia. iL 26 MAGGIO partecipa anche Sky, in prima linea con la campagna Un mare da salvare. FOTO
  • È partita oggi l’anteprima di "Spiagge e fondali Puliti – Clean up the Med", la storica campagna di volontariato ambientale organizzata ogni fine maggio da Legambiente in Italia e in tutto il Mediterraneo e dedicata alla pulizia degli arenili e dei fondali - LO SPECIALE "Sky Un Mare da Salvare"
  • All'iniziativa, in programma dal 26 al 28 maggio, parteciperà anche Sky, in prima linea nella lotta contro l’inquinamento dei mari con la campagna "Un mare da salvare". L'obiettivo sarà quello di raccogliere i rifiuti abbandonati e promuovere comportamenti civili e sostenibili - In Italia oltre un quinto delle specie marine è a rischio estinzione
  • Il lancio dell'iniziativa è stato fatto a Capocotta (Roma), a pochi chilometri dall’Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno, alla presenza di Laura Boldrini e della sottosegretaria al ministero dell'Ambiente Silvia Velo - Biodiversità, Legambiente: un quinto delle specie a rischio. VIDEO
  • Coinvolto anche il litorale di Manfredonia, in provincia di Foggia, dove oltre alle operazioni di pulizia è stato liberato un esemplare di tartaruga caretta caretta - Plasticus, la balena di plastica fa tappa a Bruxelles. FOTO
  • Legambiente ha voluto organizzare l'anteprima di "Spiagge e fondali puliti" in concomitanza con la Giornata Mondiale della Biodiversità. "Vogliamo lanciare un messaggio forte e chiaro in difesa della biodiversità che in Italia sta rapidamente diminuendo", spiega l'associazione - Le Tremiti dichiarano guerra alla plastica: stop a stoviglie monouso
  • Legambiente ha chiesto maggior rispetto e tutela per il mare e la biodiversità marina e ha ribadito la necessità di mettere in campo politiche di prevenzione e sensibilizzazione per ridurre l'impatto ambientale ed economico del marine litter che costa all’Ue ben 476,8 milioni di euro l’anno - Taranto, la plastica ricopre la spiaggia del Mar Piccolo. FOTO
  • I rifiuti in mare mettono a grave rischio le specie marine. Quelli in plastica, in particolare, sono stati associati all’88% delle ingestioni o degli intrappolamenti delle specie marine; mentre carta, vetro e metallo lo sono per meno del 2% - Legambiente: Italia leader contro inquinamento da plastica in mare
  • La biodiversità e l’integrità degli ecosistemi è anche minacciata dall’invasione di specie "aliene", che spesso trovano nei rifiuti marini galleggianti il mezzo di trasporto o il nascondiglio attraverso il quale raggiungere i nuovi ambienti posti al di fuori dei loro confini naturali - Nel Mediterraneo livello microplastiche come nei vortici del Pacifico