Athena e Julo, i bisonti "italiani" reintrodotti in natura. FOTO

I due esemplari fanno parte di un progetto di reintroduzione in natura. Sono stati rilasciati dallo staff del Parco Natura Viva di Bussolengo (Verona) tra le foreste dei monti Tarcu, in Romania. Sui Carpazi la specie si è estinta a metà del secolo scorso. LA FOTOGALLERY
  • Un esemplare femmina e un maschio di bisonte, chiamati Athena e Julo dallo staff del Parco Natura Viva di Bussolengo, in provincia di Verona, sono stati rilasciati tra le foreste dei Monti Tarcu, in Romania (foto: Sergio Pitamitz per Parco Natura Viva) - Il video del rilascio dei bisonti
  • Il parco veronese ha visto nascere i due esemplari, li ha allevati e li ha accompagnati in un viaggio di due giorni (foto: Sergio Pitamitz per Parco Natura Viva) - Verona, nato il primo cercopiteco barbuto d'Italia.
  • I bisonti sono stati portati tra le foreste dei Monti Tarcu nei Carpazi meridionali, in Romania, una zona dove i bisonti europei si sono estinti alla metà del secolo scorso. Ad oggi, in questo territorio vive una mandria libera di 50 esemplari, tutti nati in parchi zoologici d’Europa e reintrodotti in natura a partire dal 2014, anno in cui è stato avviato il progetto LIFE+ "Re-Bison" per la salvaguardia della specie (foto: Sergio Pitamitz per Parco Natura Viva) - Il Dna e l'arte rupestre svelano le origini del bisonte europeo
  • La prima a scendere dal camion è stata Athena, la femmina, dopo un'esitazione di qualche minuto (foto: Sergio Pitamitz per Parco Natura Viva) - Il progetto LIFE+ "Re-Bison"
  • Poi è stata la volta del fratello minore Julo che è apparso più titubante. "Athena e Julo - ha detto Camillo Sandri, veterinario e direttore tecnico del Parco Natura Viva - dovranno trascorrere il primo periodo di acclimatazione in 160 ettari per prendere confidenza con il nuovo habitat, stabilire una nuova struttura sociale e fare i conti con il fatto che d'ora in poi il cibo andrà procacciato" (foto: Sergio Pitamitz per Parco Natura Viva) - Il viaggio di Athena e Julo
  • I due bisonti europei si sono avventurati sulla collina. L'obiettivo del progetto è quello di reintrodurre una mandria libera di 100 esemplari entro due anni, con il compito di rifondare la popolazione (foto: Sergio Pitamitz per Parco Natura Viva) - Parco Zoo di Falconara, dopo 60 anni tornano in Italia gli okapi