Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Fioriture di novembre, cinque piante che resistono in inverno

Getty Images
5' di lettura

Vedere il giardino verde e fiorito in tutte le stagioni è un piacere, ma quali sono le piante più adatte a sopportare il clima della stagione fredda? Ecco alcuni consigli

Quando la bella stagione giunge al termine e finisce anche il tempo di gerani rigogliosi e coloratissime lantane, rimane comunque la voglia di poter godere della vista di balconi e giardini fioriti e ricchi delle varie sfumature di verde delle piante. Un desiderio che è possibile realizzare semplicemente identificando le piante che non solo non temono l’inverno ma che hanno la fioritura proprio nella stagione più fredda. In questo modo sarà possibile avere un giardino fiorito tutto l’anno.

Il profumatissimo Calicanto

Resistente al freddo e al gelo, il Calicantus praecox - la specie di Calicanto più diffusa in Italia - è la pianta perfetta per i giardini delle regioni dagli inverni più rigidi. La caratteristica di questo arbusto è l’intenso profumo dei suoi fiori, una fragranza unica e inconfondibile che la fa associare automaticamente ai profumi dell’inverno. La fioritura diventa più abbondante via via che la pianta invecchia. La manutenzione del Calicanto è minima, necessita infatti solamente di una concimazione in autunno e di irrigazione periodica nei primi tre anni da quando è stato collocato nel terreno, dopodiché fa praticamente tutto da solo (tranne in caso di estrema siccità in estate), ed è necessario rimuovere i rami secchi o spezzati, senza effettuare potature drastiche. È densamente ramificato fin dalla base, può raggiungere i 3 metri in altezza e le sue foglie caduche sono tondeggianti e carnose; i fiori, dal caratteristico colore giallo con i petali interni screziati di porpora, perdono il loro caratteristico profumo quando cadono o se vengono recisi.

La resistente Rosa di Natale

Conosciuta anche come Elleboro, la Rosa di Natale è una pianta erbacea perenne dal fiore simile nell’aspetto alla rosa canina e molto resistente al freddo, la cui fioritura avviene tra dicembre e gennaio e dura fino a febbraio - addirittura fino ad aprile nelle regioni più fredde. È talmente resistente che riesce a fiorire anche sotto la neve. La pianta raggiunge i 30 cm di altezza e il fitto fogliame è di colore verde scuro. I petali dei fiori di Elleboro sono grandi (ogni fiore può raggiungere tra i 5 e i 12 centimetri di diametro) e possono essere riuniti in grappoli. La colorazione dei fiori è solitamente bianca, ma esistono anche varietà diverse nei colori del porpora, del rosa o del rosso. Questa pianta - della famiglia delle Ranunculaceae - si può coltivare a terra o in vaso, l’importante è che si trovi in un luogo fresco e ombreggiato. Una caratteristica della pianta da tenere presente è che tutte le sue parti sono tossiche, radici comprese: per questo motivo è preferibile utilizzare dei guanti quando la si trapianta e quando la si cura, al fine di evitare sgradevoli irritazioni cutanee.

Erica, la perenne che fiorisce anche in inverno

Utilizzata sia in vaso che nei giardini, l’Erica è una pianta perenne di tipo arbustivo che fiorisce anche nella stagione autunnale e invernale. È facile da coltivare e non richiede particolari attenzioni: è sufficiente provvedere regolarmente alla rimozione delle erbe infestanti per evitare che la coprano soffocandola e - casomai sia in vaso - evitare i ristagni di acqua nei sottovasi, dannosi per la salute delle sue radici. Sono due i gruppi di erica a fioritura invernale: l’Erica carnea -  alta da 15 a 35 centimetri - e l’ Erica Darleyensis - che cresce fino a 60 centimetri di altezza. Tutte e due fioriscono da novembre ad aprile, generalmente nei tre mesi centrali. I fiori sono minuti e campanulati, il colore va dal tipico porpora al bianco, rosa e rosso.

Delicata ma forte: la Camelia invernale

Dai meravigliosi fiori bianchi o rosa a corolla semidioppia, la Camelia della specie Sasanqua a fioritura invernale è una gioia per la vista e per l’olfatto. I suoi fiori, infatti, oltre a essere bellissimi sono anche molto profumati. Questi delicati gioielli riescono a sfidare il gelo dell’inverno e resistere al freddo fino a -12 gradi. Si tratta di piante perfette per la realizzazione di aiuole o siepi fiorite, ma possono essere cresciute anche in vasi, purché capienti e posizionati in luoghi freschi e poco soleggiati - dato che le camelie non amano il caldo - e al riparo dal vento, suo grande nemico. Si tratta di un arbusto sempreverde, molto ramificato, che può raggiungere un’altezza tra 3 e 5 metri e per questo richiede di essere potato con cura. La fioritura generalmente va da novembre a gennaio e può durare fino a marzo.

La verza ornamentale

Nel giardino invernale non possono mancare infine gli splendidi colori accesi e vivaci del cavolo verza ornamentale. Non si tratta di una varietà di verza commestibile ed è utilizzata unicamente a scopo decorativo, perfetta per aiuole ma bella da vedere anche in vaso - purché la si curi con del fertilizzante liquido adeguato. Si presenta di fatto come un cavolo verza completamente aperto, le cui foglie esterne rimangono verdi mentre quelle più interne sono via via più colorate. L’effetto scenico è garantito e la resa è incredibile: questa pianta resiste agli inverni più rigidi, sopporta bene anche la neve e mantiene le foglie colorate fino a primavera. I colori possono essere bianco, rosso, bicolore o viola.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"