Nissan non produrrà più auto diesel in Europa

Nissan punta tutto sull'elettrico per l'Europa. L'obiettivo: un milione di auto elettriche vendute entro il 2022 (Getty Images)
2' di lettura

L'azienda si concentrerà solo sulle auto elettriche. In un dossier la casa nipponica spiega la decisione come un'adesione alle recenti direttive europee sulle politiche ambientali

Niente più auto diesel Nissan fatte in Europa. La casa automobilistica giapponese ha deciso di restringere la sua produzione all'interno dell'Unione Europea solo sulle auto elettriche. A rivelarlo l'agenzia Kyodo, che cita un dossier interno in cui si spiegano le ragioni di questa scelta. Lo stop deriva dalla volontà di aderire in toto alle direttive europee sulle politiche ambientali.

Rivoluzione 2025

L'obiettivo di Nissan è quello di raggiungere una porzione di almeno il 50% di auto elettriche tra tutte le vetture immatricolate entro il 2025. Ancora prima, nel 2022, l'azienda punta a vendere un milione di questi innovativi veicoli. Per raggiungere questo obiettivo, la casa automobilistica ha avviato una stretta collaborazione con Renault e Mitsubishi per implementare il design e i progetti di ricerca e sviluppo.

Gli altri brand che puntano sull'elettrico

Tra i costruttori auto nipponici anche Toyota non prevede l'introduzione di nuovi modelli diesel, esclusi i camion, mentre la Subaru ha deciso l'uscita dal mercato delle auto a gasolio - non solo in Europa ma anche in Australia, a partire dal 2020.

Le conseguenze sulla forza lavoro

Come riporta il Telegraph ora si tema che la decisione impatti sulla forza lavoro dell'azienda. Al momento, solo nel Regno Unito, si stima che il cambio di rotta impatterà sul 10% dei 7000 operai presenti nel Paese, per la precisione a Sunderland. In questo stabilimento vengono prodotti 500.000 veicoli.

Leggi tutto
Prossimo articolo