Uk, treni Eurostar dimezzeranno l'uso della plastica entro il 2020

Un treno della compagnia Eurostar (Getty Images)
3' di lettura

La misura è compresa in un piano più ampio di 10 punti sulla riduzione dell'impatto ambientale della società. UN MARE DA SALVARE: LO SPECIALE

Eurostar, la compagnia ferroviaria nota per il collegamento che unisce l'Inghilterra alla Francia, ha annunciato che ridurrà del 50% l'uso della plastica entro il 2020. E' solo uno dei 10 punti svelati dall'azienda, per la riduzione dell'impatto ambientale.

Abitudini destinate a cambiare

Per i passeggeri dei treni l'acquisto di bottigliette di plastica a bordo è un fatto del tutto normale, ma ciò contribuisce a produrre scarti dannosi per l'ecosistema, in particolare per quello marino (vai allo speciale Sky “UN MARE DA SALVARE”). Eurostar, che trasporta ogni anno oltre 10 milioni di passeggeri, ha promesso quattro interventi per ridurre i rifiuti. Il dimezzamento della plastica entro il 2020 si accompagnerà anche quello della carta, grazie al potenziamento dei biglietti digitali. In più, la compagnia si impegna a raggiungere maggiori livelli di riciclo nelle proprie stazioni e a collaborare con i fornitori del catering per ridurre i materiali di confezionamento dei prodotti alimentari venduti a bordo. Già in passato Eurostar aveva vietato l'uso di cannucce di plastica sui treni, mentre le posate utilizzate in prima classe sono di metallo. L'intenzione della società è trovare alternative alla plastica anche per le posate del buffet.

Il piano

L'iniziativa di Eurostar è l'ultima evoluzione di un piano lanciato nel 2007 noto come Tread Lightly ("Calpesta con leggerezza", un riferimento all'impronta lasciata sull'ambiente). In passato questo programma ha portato a una riduzione delle emissioni di anidride carbonica pari al 32% e al dimezzamento dei rifiuti prodotti. Questo genere di responsabilità non è nuova per la compagnia, che si presenta come un'alternativa assai più ecologica dell'aereo. "Nel corso degli ultimi otto anni abbiamo ridotto il nostro impatto in termini di CO2 per oltre il 30%", ha dichiarato al Guardian il ceo di Eurostar, Nicolas Petrovic, "ma data l'ampiezza della sfida di fronte all'ambiente, stiamo ponendo nuovi obiettivi".

Le altre misure

Fra gli altri obiettivi fissati dal vettore ferroviario non mancano anche quelli per una maggiore efficienza energetica, l'impegno a sostituire tutti i veicoli della compagnia con alternative elettriche entro il 2020 e portare il voto sulla sostenibilità dei cibi serviti dalle 2 alle 3 stelle assegnate dalla Sustainable Restaurant Association.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"