Jared Leto si prepara a vestire i panni del regista. L'attore, premiato con un Oscar come Miglior Attore Non Protagonista per "Dallas Buyers Club", ha annunciato che girerà "77", un film basato su una sceneggiatura dello scrittore James Ellroy. Non è la prima volta che Leto si mette dietro la macchina da presa, ma finora aveva girato un documentario e qualche videoclip. Ora l'attore ha deciso di cimentarsi con un lungometraggio. Lo riporta “Variety”.

 

La storia di “77” - Il film è ambientato nel 1974. I protagonisti sono due poliziotti impegnati nelle indagini sul rapimento di Patty Hearst. Ma la coppia segue anche un altro fronte d'indagine: scoprire la verità sull'assassinio di un loro collega. Le loro ricerche li porteranno a smascherare una cospirazione che cambierà il corso della storia. Il progetto "77" va avanti da più di dieci anni, momento in cui la Paramount assunse Ellory per la scrittura della sceneggiatura. Dopo la consegna del lavoro, ne è stata redatta una seconda versione da David Matthews.

 

Leto regista - Oltre che regista, Leto sarà tra i produttori di "77", insieme con lo scrittore Dick Wolf e Tony Ganz, della Wolf Films. L'attore ha già sperimentato l'arte della regia. Ha girato il documentario "Artifact", premiato al Toronto Film Festival nel 2012. Inoltre ha diretto numerosi videoclip musicali e alcuni spot pubblicitari. La ragione per cui questo aspetto della sua carriera è meno noto sta nello pseudonimo usato in questi lavori, Bartholomew Cubbins. Ma prima che "77" veda la luce, Leto apparirà di nuovo come attore sul grande schermo per l'attesissimo seguito di "Blade Runner", al fianco di Harrison Ford, che ha sfiorato un tragico incidente aereo nei giorni scorsi, e il favorito agli Oscar per il suo ruolo in “La La Land” Ryan Gosling.