Wes Anderson torna a fare film d’animazione. L’ultima volta era successo nel 2009 con “Fantastic Mr Fox”. Il regista americano lo ha annunciato in un video pubblicato su YouTube in cui compare insieme all’attore Edward Norton. L'artista di Boston doppierà il cane Rex, protagonista della storia che appare brevemente in anteprima durante il video. Nel ‘cast vocale’ star del calibro di Scarlett Johansson, Bill Murray, Tilda Swinton, Bryan Cranston, Jeff Goldblum. Ci sarà anche Yoko Ono.

 

 

 

L’iniziativa di beneficienza – Anderson, nel video di presentazione del nuovo film, ha anche annunciato un’iniziativa di beneficienza il cui ricavato andrà alla “Film Foundation”, l’associazione del regista Martin Scorsese nata con lo scopo di restaurare e conservare le pellicole cinematografiche di tutto il mondo. All’iniziativa collaborerà anche “Crowdrise”, l’associazione no profit, fondata, tra gli altri, proprio da Edward Norton, che si occupa di raccogliere donazioni attraverso il “crowdsourcing”. La raccolta fondi avverrà tramite una lotteria a cui si può partecipare spendendo dieci dollari per il biglietto. A rivelare alcune indiscrezioni sui premi messi in palio è lo stesso Anderson nel video: i partecipanti avranno la possibilità di visitare il set del film in Inghilterra e addirittura di entrare a far parte del cast doppiando uno dei personaggi. “Magari un altro cane, oltre a quello interpretato da Edward Norton”, ha detto Anderson prima di congedarsi.

 

La Film Foundation – L’organizzazione no-profit di Martin Scorsese, fondata nel 1990 dallo stesso regista di New York e da un gruppo di suoi colleghi, si occupa della conservazione delle pellicole cinematografiche nel mondo. A questa associazione andrà il ricavato dell’iniziativa di beneficenza portata avanti da Wes Anderson per il suo nuovo film d’animazione “Isle of Dogs”. Il regista americano ha spiegato le motivazioni di questa decisione nel video di presentazione. “I film non durano per sempre” e “qualche volta hanno bisogno di essere riportati in vita”. L’impegno della Film Foundation, secondo Anderson, è fondamentale perché tutti abbiano la possibilità di vedere film restaurati e conservati che altrimenti sarebbero andati persi.