"Questa è la fine della nostra storia. Abbiamo lavorato per quattro anni su Batman. E' stata una parte bellissima della mia vita". Ma ora è finita. Nel presentare The Dark Knight Rises (Il cavaliere oscuro - Il ritorno), terzo capitolo della saga dedicata all'Uomo Pipistrello, Christopher Nolan, il regista autore anche di film culto come Inception e Memento, annuncia l'intenzione di non dedicarsi a un eventuale quarto capitolo. Decisione seguita anche da Micheal Caine, che nei film interpreta Alfred, l'inseparabile maggiordomo del supereroe.

Intanto però il film, che vede Batman affrontare questa volta il feroce nemico Bane, riscuote i primi successi di pubblico e critica. Nell'anteprima di Los Angeles, il film, che uscirà in Italia il 29 agosto, il film non ha deluso la stampa americana e internazionale. "Nel primo film si vedono la tragedia e il dolore che hanno animato questo giovane uomo nella ricerca di se stesso e del suo destino - ha spiegato Christian Bale alla presentazione -, oltre che della comprensione delle sue capacità e delle sue potenzialità. Nel secondo film Bruce Wayne ha scoperto il suo cammino e ha trovato un modo di essere utile. Fa la cosa che pensa sia meglio per lui e che pensa definisca la sua esistenza. Ora, dopo otto anni, ha perso l'unica cosa che dava un senso alla sua vita, fino a quando non si troverà costretto ad affrontare una nuova minaccia per la sua città".

Il trailer più recente di The Dark Knight Rises