Guarda anche:
Tutte le foto di Lady Gaga
I look più stravanaganti - Il video shock

Lady Gaga è un “mostro” come datore di lavoro, una “schiavista” che non lascia tempo per mangiare o dormire. La denuncia - riporta il New York Post - arriva da Jennifer O'Neill che è stata assistente personale per 13 mesi della cantante e che ha ora presentato un'azione legale nei suoi confronti reclamando 380.000 dollari di straordinari non retribuiti.

"Dovevo prontamente assicurarle che ci fossero asciugamani dopo la doccia e le servivo come sveglia personale per mantenerla in linea con gli appuntamenti" si legge nei documenti depositati in tribunale. Fra i compiti di O'Neill, che aveva un contratto da 75.000 dollari l'anno, c'era quello di "assicurare la disponibilità degli abiti scelti dalla cantante", un compito non facile - evidenzia il New York Post - visto che Lady Gaga è famosa anche per aver indossato un vestito di carne e per esseri vestita da preservativo.

O'Neill non è la prima assistente personale di Lady Gaga a denunciare i comportamenti della star. Negli anni scorsi Angela Ciemny, che ricopriva lo stesso ruolo di O'Neill, aveva dichiarato di essere stata costretta a dormire con la cantante molte notti perché si rifiutava di restare sola.  Il portavoce della cantate però respinge ogni accusa: "Sono senza fondamento".