L’Istituto per la salute dell’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma ha messo a disposizione online il magazine digitale “A Scuola di Salute”. Dalla meningite all’influenza, passando per il morbillo, gli esperti del centro hanno realizzato una guida che spiega in maniera semplice e chiara tutto quello che c’è da sapere sui vaccini.

 

Una guida contro le bufale – Lo speciale, realizzato dall’ospedale pediatrico di Roma, è stato pensato anche per smentire una serie di false credenze che circolano su internet e alimentano paure infondate. Tra queste, il timore che i vaccini vengano somministrati troppo presto e che siano correlati all’insorgere dell’autismo; in particolare quelli contro morbillo, parotite e rosolia. La possibilità che la somministrazione concomitante di più vaccini possa indebolire il sistema immunitario dell’organismo risulta infondata, assicura il report, perché smentita da tutti gli studi scientifici in materia. Smentita anche la convinzione che bastino una buona igiene e l’allattamento al seno per proteggere i neonati. Un approfondimento è dedicato anche alla “herd immunity”, o immunità di gregge. Si tratta di un fenomeno per cui nessun vaccino sarebbe efficace al 100%, ma qualora la percentuale dei vaccinati superi una determinata soglia, vicina al totale di una popolazione, l’agente infettivo non sarebbe più in grado di circolare.

 

L'INFOGRAFICA

 

 

L’importanza dei vaccini – Un obbiettivo importante per la salute pubblica e quella dei bambini è “il mantenimento di coperture vaccinali ottimali (il 95% circa) per le malattie prevedibili da vaccino”, ha ribadito l’ospedale di Roma. Ciò che i genitori si chiedono più spesso è se tutti i bambini possano essere vaccinati. La risposta è affermativa, perché, scrive sul rapporto il professor Guido Castelli Gattinara, "le eccezioni sono rare, di molto inferiori all'1%”. Presso il Centro vaccinazioni protette dell'ospedale, infatti, vengono regolarmente vaccinati anche i bambini "a rischio", quelli cioè che presentano patologie particolari o hanno avuto una reazione a una vaccinazione precedente. Una vaccinazione avversa può essere superata con accortezze specifiche, magari “con le dosi successive dello stesso vaccino”.

 

L’influenza stagionale - Nella maggior parte dei casi, l'influenza stagionale è una malattia di lieve entità; ma ci sono categorie più a rischio, come bambini e anziani, nelle quali possono insorgere gravi complicazioni. Attualmente sono disponibili vaccini trivalenti che contengono 2 virus di tipo A e un virus di tipo B e un vaccino quadrivalente che contiene 2 virus di tipo A e 2 virus di tipo B.

 

Le malattie da meningococco – Per quanto riguarda la meningite, altra patologia su cui spesso si leggono falsità sul web, In Italia i sierotipi di meningococco più frequenti sono B e C e per entrambi esiste un vaccino. Generalmente durante il secondo anno di vita viene somministrato quello contro il tipo C, mentre il vaccino per il sierotipo B, pur non essendo ancora stato incluso nel calendario nazionale, è già disponibile negli uffici vaccinali.