Il centrodestra si spacca sui candidati sindaci a Roma e Torino. Giorgia Meloni ha annunciato ieri al Pantheon la sua candidatura a sindaco della Capitale, con l'appoggio della Lega Nord. Matteo Salvini a Torino ha tolto l'appoggio del suo partito al candidato Osvaldo Napoli di Forza Italia, sostenendo invece Alberto Morano. Una strategia che sembra mirata a sottrarre a Berlusconi la leadership del centrodestra.

 

"Nessun uomo può dire ad una donna cosa deve fare o non fare - ha detto Meloni, che è incinta -. Roma ha come simbolo una lupa che allatta due gemelli". "Vado avanti come una ruspa", ha risposto Guido Bertolaso, sostenuto da Berlusconi che ha commentato "a Roma sono vecchie liti fra ex fascisti".

 

Salvini: "Non voglio morire renziano e boldriniano"

 

 

 

 

 

La spaccatura a Torino