È ancora il tema della stepchil adoption a creare scompiglio intorno al ddl Cirinnà. Il giorno dopo l’appello del ministro dell’Interno e leader di Ncd Angelino Alfano, che ha chiesto al Pd di fermarsi - “non pretenda di stravincere” -, è il turno di Beatrice Lorenzin, ministro della Sanità (sempre quota Nuovo centrodestra). "Se passa la stepchild adoption - ha detto a Sky TG24 - stiamo autorizzando l'eterologa per persone dello stesso sesso. Come si può pensare di blindarla? Nel paese la maggior parte dei cittadini non è favorevole". 

Il Pd: nessuno stralcio
- Il Partito democratico però sembra intenzionato a tirare dritto: “Sulle unioni civili si va avanti, sempre. Il Pd non è per lo stralcio. Si lavora ad una maggioranza parlamentare per approvare il testo”, ha detto in mattinata il capogruppo alla Camera, Ettore Rosato. Il quale ha anche commentato così la posizione del Movimento 5 Stelle: “I grillini sono inaffidabili, restano inaffidabili”.

Scalfarotto: Pd vuole portare la legge in porto



Lorenzin: "Scorporare adozioni da ddl"
- Per Lorenzin invece occorre scorporare il tema delle adozioni dal ddl sulle unioni civili, per inserirlo in un'altra cornice legislativa sul tema. "Un bambino ha tutti i diritti - ha sottolineato il ministro della Sanità - abbiamo il dovere di renderlo più sereno. Allora facciamo una riflessione in un altro contenitore legislativo, in cui rivediamo anche la legislazione su adozioni e affidi". Di fronte a questi temi, ha aggiunto il ministro, "ognuno è libero, credo che possa prevalere semplicemente il buon senso: è lecito progettare in laboratorio bimbi che non avranno la mamma? Fa bene Grillo a lasciare libertà di coscienza, ho applaudito a questo fatto. Siamo di fronte a dei temi in cui non è concepibile la blindatura di un testo dove non si affrontava quello di cui stiamo parlando. Il livello del dibattito non è stato alto".

Grillo: linea M5S rispetta rete e coscienze - Il M5S voterà sì al ddl sulle unioni civili, come stabilito nella votazione sul blog. Ma, siccome il quesito non conteneva domande sulla stepchild adoption, “Grillo e Casaleggio, in qualità di Garanti, in via del tutto straordinaria, si sono assunti la responsabilità di lasciare ai portavoce la libertà di decidere secondo coscienza” sul tema. E' quanto precisa il blog di Grillo, correggendo il tiro dopo le polemiche.
 

   Video Correlati Tutti i video