Silvio Berlusconi ha disertato last minute la convention dei Cristiano democratici a Roma dove avrebbe dovuto prendere la parola in chiusura dei lavori svelando le proprie intenzioni sul suo futuro politico.
In questi giorni si sono rincorsi rumour di stampa, confermati dai vertici del Pdl, che lo vedrebbero tornare in campo come candidato premier per la sesta volta alle prossime elezioni del 2013.
L'annuncio del forfait è stato dato dal palco dal segretario del Pdl, Angelino Alfano, che ha porto alla platea il saluto dell'ex premier "trattenuto da un impegno".

All'hotel Ergife di Roma, per l'assemblea dei Cristiano Riformisti guidati da Antonio Mazzocchi, il segretario del Pdl Angelino Alfano ha parlato dell'eventuale candidatura dell'ex premier. "Non ci sono rimasto male. Io sono favorevole, se si ricandida sarò al suo fianco e sono stato tra quelli che glielo hanno chiesto" ha affermato il segretario del Pdl Angelino Alfano arrivando al convegno. Poi, nel suo intervento, ha affrontato il capitolo primarie: "Sono un metodo che condivido e sposo e sono il metodo migliore per scegliere un candidato. Con la candidatura di Berlusconi posso dire per certo che non c'è bisogno di fare le primarie". E sul suo futuro ha confermato: "Io sono stato eletto lo scorso anno e intendo continuare a fare il mio mestiere di segretario".