Guarda anche
Governo Monti: la squadra
Un nuovo ministro e i sottosegretari: ecco la lista

Napoletano, classe '55. Presidente di sezione del Consiglio di Stato. E' Filippo Patroni Griffi, il nuovo ministro della Funzione Pubblica. La sua nomina, arrivata a sorpresa, porta a 18 il numero dei "tecnici", compreso il premier Mario Monti, al Governo.

A lui spetterà guidare la pubblica amministrazione in un momento delicato per il pubblico impiego, già chiamato a notevoli sacrifici nelle ultime manovre di correzione dei conti e su cui potrebbero essere imposti nuovi sacrifici. In passato è stato magistrato ordinario e referendario di Tribunale amministrativo regionale.

Tra gli incarichi istituzionali ricoperti, figura quello di segretario generale dell'Autorità garante per la protezione dei dati personali; capo di gabinetto della Funzione pubblica con il Ministro Brunetta; Capo del Dipartimento affari giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio nel Governo Prodi; capo dell'ufficio legislativo della Funzione pubblica con i Ministri Cassese, Frattini, Motzo, Bassanini; capo di gabinetto del Ministro per le riforme istituzionali Amato; Capo del Nucleo per la semplificazione delle norme e delle procedure.

Patroni Griffi è autore di studi in materia di diritto e processo amministrativo, e si è occupato di organizzazione e di lavoro pubblico, è componente del comitato scientifico di riviste giuridiche ed è stato relatore per il Consiglio di Stato italiano in numerosi incontri internazionali tra Consigli di Stato e Corti amministrative supreme.