Schede: Tutti i ministri del governo Monti - Le foto

Video:
Dal giuramento al saluto con Berlusconi - Monti: "No a un governo a tempo"

Le foto:
Da Berlusconi a Monti: le tappe della crisi - Berlusconi: il giorno più lungo -

Approfondimenti: I ministri da sostituire nei Cda

Conflitto di interessi - Dall'impero economico di Silvio Berlusconi agli intrecci tra politica e finanza della squadra di Monti. Ogni esecutivo si porta dietro i suoi potenziali conflitti d'interessi. Nel nuovo governo 9 membri su 17 arrivano dal settore pubblico, 8 da quello privato. Oltre al premier, presidente della Bocconi e già consigliere di Goldman Sachs spicca la figura di Corrado Passera, fino a ieri il più grande banchiere italiano. E visto il ruolo centrale che Intesa Sanpaolo ha nella rete finanziaria e imprenditoriale del nostro Paese molti dossier che il neoministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti si troverà sul tavolo gli saranno familiari (guarda il video in alto).

Passera: "Vedrete con i fatti" - Il neoministro, alle critiche per il possibile conflitto di interessi con le sue precedenti attività, ha detto che non vi sarà alcun problema: "Vedrete con i fatti. L'impegno più immediato - ha aggiunto - è capire. Cambierà tutto ciò che serve per creare sviluppo sostenibile e trovare tutte le opportunità per creare posti di lavoro nel nostro Paese". Rispondendo infine ai giornalisti che gli chiedevano se il superministero che accorpa le competenze di Sviluppo economico, Infrastrutture e Trasporti non sia troppo gravoso, Passera ha affermato: "L'impegno ce lo metterò tutto".

Bricolo (Lega Nord) denuncia -  "Si è parlato tanto del conflitto d'interessi di Berlusconi, si parlerà a lungo del conflitto d'interessi di questo esecutivo".

Guarda il video:



Monti: Poteri forti? Parla la mia storia - Sui rapporti con il sistema bancario e sui sospetti di "complotti internazionali" orditi da "poteri forti" che avrebbero portato Monti a guidare il governo, il presidente del Consiglio ha risposto in Senato nella sua replica (guarda tutto l'intervento): "Permettetemi di rassicurarvi totalmente. Ma proprio totalmente". Monti ha ricordato la sua esperienza da Commissario europeo: "Non sono sicuro che le grandi multinazionali mi abbiano accolto come un loro devoto e disciplinato servitore". e Poi: "Sfondate una porta aperta, ma siete consapevoli di sfondarla, quando osservate che dobbiamo essere ossequiosi al primato della politica. Proprio in questo senso abbiamo iniziato a operare con un atteggiamento umile rispetto alle istituzioni politiche alle quali riconosciamo naturalmente la primazia". 

Guarda il video con il passaggio sui poteri forti: