Scontri tra polizia e un gruppo di tifosi di estrema destra a Place de la Bourse, a Bruxelles. Gli hooligan, vestiti di nero e alcuni incappucciati, sono arrivati in Place de la Bourse nel primo pomeriggio per manifestare contro il terrorismo nonostante lo stop e il conseguente divieto delle autorità alla 'Marcia contro la paura'. La polizia in assetto antisommossa ha chiuso gli accessi alla piazza e ha disperso i manifestanti usando anche gli idranti (FOTO). Poi, la tensione è rientrata.

 

Nuova rivendicazione dell'Isis: "E' solo un assaggio" - Intanto, l'Isis ha rivendicato in un nuovo video - dopo quelli apparsi venerdì sera - le stragi di Bruxelles. Lo riferiscono i media belgi e Site, il sito di monitoraggio del jihadismo sul web. Nelle immagini appare Hicham Chaib di Anversa, che secondo Site fa parte del gruppo dello Stato islamico nella provincia siriana di Raqqa. Il video comincia con nuove minacce in francese secondo cui gli attacchi del 22 marzo sono stati solo “un assaggio”. L'uomo poi si esprime in fiammingo, prima di giustiziare un prigioniero, definendolo “una spia dei crociati”.

Identificate intanto altre due vittime delle bombe di martedì, sono marito e moglie statunitensi, Stephanie e Justin Shults (TUTTE LE FOTO - I VIDEO).

 

Fonti Sky TG24: Khalid El Bakraoui in Italia nel 2015 - E ci sono altre novità sull’attentato di Bruxelles: secondo quanto appreso da Sky TG24, Khalid El Bakraoui, l’attentatore suicida che si è fatto esplodere all'interno della stazione della metropolitana di Maelbeek di Bruxelles, sarebbe transitato in Italia nell'estate del 2015 diretto in Grecia.

 


 

Algerino arrestato in Italia non risponde ai magistrati - Sul fronte delle indagini Djamal Eddin Ouali, il cittadino algerino di 40 anni arrestato sabato nel Salernitano e sospettato di essere implicato in una rete di falsari di documenti utilizzata anche da terroristi implicati nelle stragi di Parigi e Bruxelles, "sarà estradato" dall'Italia in Belgio. Lo ha detto il questore di Salerno Alfredo Anzalone. L'uomo è stato interrogato in carcere ma si è avvalso della facoltà di non rispondere. I magistrati hanno confermato l'arresto.
Nuovi fermi anche in Belgio, in seguito a una raffica di blitz della polizia effettuati oggi a Bruxelles e nelle città di Malines e Duffel. Le operazioni antiterrorismo sono state in tutto tredici: 3 a Bruxelles, 4 a Malines, 3 a Laeken, e le altre tra Duffel, Molenbeek e Anderlecht.

 

Arrestato a Rotterdam un francese: preparava attentati - E fuori dal Belgio, in Olanda, è stato arrestato dalla polizia di Rotterdam un francese di 32 anni, sospettato di attività terroristiche, su richiesta delle autorità di Parigi. L'uomo potrebbe essere coinvolto nella pianificazione di un attacco in Francia. Oltre a lui sono stati arrestati altri tre sospetti.