Sarebbe stato un colpo di sonno a spazzare via le vite e i sogni di 13 studentesse, tra le quali le italiane Francesca Bonello (originaria di Genova), Elisa Valent, Valentina Gallo (studentessa di economia all'università di Firenze), Elena Maestrini (Bagno di Gavorrano, Grosseto), Lucrezia Borghi, Serena Saracino (studentessa di Farmacia a Torino), Elisa Scarascia Mugnozza. (LE STORIE)

 

Un colpo di sonno - "Mi dispiace mi sono addormentato", avrebbe ammesso ai soccorritori l'autista del bus coinvolto nell'incidente stradale in Catalogna (FOTO). L'uomo, risultato negativo ai test alcolemici e per le droghe, è stato incriminato per omicidio colposo plurimo.

Il governo catalano ha confermato inoltre la morte delle altre 6 ragazze, di cinque nazionalità: Germania (2), Romania (1), Francia (1), Uzbekistan (1) e Austria (1). Le vittime sono tutte di età compresa tra i 19 e i 25 anni. I feriti ricoverati sono ancora 24, uno dei quali è in stato "critico". In Catalogna sono stati proclamati due giorni di lutto, oggi e domani. A Barcellona è stato osservato un minuto di silenzio (VIDEO). 

 

La ricostruzione dell'incidente

 


 

I feriti - Tra i feriti italiani ancora in ospedale, due versano in condizioni serie. Una di loro, Annalisa Riba, ha un problema alle vertebre cervicali e dovrà essere operata: i genitori stanno valutando se farla operare in loco o rimpatriarla: "Vorremmo riportarla a casa", ha detto la mamma, Consolata Bianco, "ma occorre verificare che sia trasportabile".

 

 

Le parole di un padre -  Tra le lacrime, Alessandro Saracino, il padre di Serena, ha polemizzato sul fatto che si fosse permesso ai pullman con i giovani universitari a bordo di ripartire da Valencia così tardi e di viaggiare di notte. "non ce l'ho con l'autista -  dice -  non è sua la colpa".

 



Il papa: "Addolorato". Renzi in Spagna -
Tanti i messaggi di cordoglio da tutto il mondo. Il Papa si dice "fortemente addolorato nell'apprendere la notizia" e parla di "perdita irreparabile". Il premier italiano Matteo Renzi è atteso in Spagna per rendere omaggio alle vittime. Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso cordoglio parlando "di giorno triste per l'Italia e per l'Europa".