Terrorismo a Bamako, in Mali. Sotto attacco l’hotel Nord-Sud della catena Azalai, che ospita cittadini stranieri e anche il comando della missione Eutm; missione di addestramento Ue cui partecipano anche militari italiani sin dal marzo del 2013. Nessun connazionale è rimasto coinvolto.

 

Secondo testimoni, “gli aggressori hanno cercato di forzare l'entrata e le guardie appostate all'ingresso hanno aperto il fuoco". Un aggressore è stato ucciso, due sospetti sono stati arretati.

 

Da fonti dello Stato maggiore della Difes si apprende che i militari del contingente italiano in Mali stanno tutti bene. Sono dodici, attualmente, i connazionali schierati nel paese africano in due distinte missioni dell'Unione europea. Sono tre quelli presenti a Bamako, la città dove è avvenuto l'attacco.