Ci sono anche un marocchino e un tunisino vissuti per qualche tempo in Italia nella lista dei 122 jihadisti disposti a morire da kamikaze per l'Isis. È quanto emerso dall'analisi dei documenti che sono stati trafugati da un pentito dell'organizzazione terroristica che li ha consegnati a Sky News. Per il ministro dell'interno tedesco, i documenti sono autentici. Anzi, di più, sono una "miniera d'oro" per chiunque voglia indagare sullo Stato Islamico.

 

Cosa contengono gli ”Is files”

 

 

I foreign fighters passati dall'Italia - Si tratta di Rawaha al Itali, ex rapper di origine marocchina residente nel bresciano, e di Abu Ishaq al Tunisi, che ha trascorso lunghi periodi nel nostro paese. I loro nomi, però, come quelli di molti altri, sono già noti ai servizi di intelligence europea.

 

I documenti segreti sfuggiti all'Isis

 

 

L'elenco, contenuto in una chiavetta usb, è stato trafugato da un ex miliziano dello Stato Islamico "pentito"

 

This is the ex-IS militant who provided Sky News with the details of thousands of jihadis and their families

Posted by Sky News on Wednesday, March 9, 2016