Il leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, ha ordinato di preparare le armi nucleare "per usarle in qualsiasi momento": lo ha reso noto l'agenzia statale di notizie a Pyongyang, confermando così la posizione di sfida del giovane dittatore dopo il varo di nuove sanzioni da parte dell'Onu. Kim ha sottolineato la "necessità di dispiegare le testate nucleari per la difesa nazionale e di tenerle sempre pronte perché possano sparare in ogni momento", ha riferito l'agenzia Kcna.

Dura reazione di Giappone e Corea del Sud - Immediata la reazione dei Paesi vicini. Il Giappone ha definito "inaccettabile" l'annuncio del leader nordcoreano, che arriva tra l'altro il giorno dopo il lancio di missili a corta gittata verso il Mare del Giappone. Il presidente sudcoreano, Park Geun-Hye, ha promesso una "dura" risposta a qualsiasi sfida da parte della Corea del Nord: "Se la Corea del Nord lancia un provocazione, dobbiamo rispondere con una punizione dura per mostrare chiaramente il prezzo da pagare e la determinazione a proteggere la nostra nazione". Il Pentagono ha fatto sapere di seguire con attenzione gli sviluppi della vicenda.