Si è spenta a 89 anni Harper Lee, l’autrice del romanzo “Il buio oltre la siepe”. La scrittrice premio Pulitzer è morta nella sua casa a Monroeville, in Alabama. Aveva già avuto problemi di salute: nel 2007 era stata colpita da un ictus e si era ripresa. Dal suo capolavoro,  il cui titolo originale è “To Kill a Mockingbird” (Uccidere un usignolo), è stato anche tratto un film: uscito nel 1962, con Gregory Peck nel ruolo di Atticus Finch, vinse tre premi Oscar.

Tornata alla ribalta da poco per la pubblicazione di un nuovo libro – Con “Il buio oltre la siepe”, Harper Lee ha venduto oltre 40 milioni di copie (solo in Italia oltre un milione e mezzo). Da pochi mesi la scrittrice era tornata alla ribalta per la pubblicazione di “Va’, metti una sentinella”: consegnato al suo editore prima del suo libro più famoso, racconta in oltre 350 pagine la vita di alcuni protagonisti de “Il buio oltre la siepe” ma vent'anni dopo, in un'America diversa, attraversata da brusche trasformazioni politiche. Scritto a metà degli anni '50, fu rifiutato dall’editore, che consigliò a Lee di rivedere la storia e di rappresentare la sua protagonista, Scout, come una bambina (nacque così "Il buio oltre la siepe"). Dato per disperso e ritrovato in una cassetta di sicurezza nel 2014, “Va’, metti una sentinella” è uscito in Italia per Feltrinelli il 19 novembre 2015.

Premio Pulitzer nel 1960 – Amica di Truman Capote, Harper Lee è nata a Mornoeville il 28 aprile 1926. Ha studiato legge ed è stata impiegata in una compagnia aerea a New York. Per scrivere il suo libro, “Il buio oltre la siepe”, lasciò il suo lavoro. Nello stesso anno in cui lo pubblicò, il 1960, vinse il premio Pulitzer. Nel 2007, alla scrittrice è stata conferita la più alta onorificenza statunitense: la prestigiosa Medaglia presidenziale della libertà.