"Io non so come stanno le cose nel Parlamento italiano. Il Papa non si immischia nella politica italiana". Così il Papa sul ddl unioni civili sul volo di ritorno dal Messico. "Nella prima riunione che io ho avuto con i vescovi nel maggio del '13 una delle cose che ho detto: col governo arrangiatevi voi. Perché il Papa è per tutti e non può mettersi in politica, concreta interna di un paese. Questo non è il ruolo del Papa. E quello che penso io è quello che pensa la Chiesa e han detto in tanti perché questo non è il primo Paese che fa questa esperienza, ce ne sono tanti".

 

Zika, non si risolve con aborto, meglio contraccezione - Il Papa ha risposto poi ai giornalisti sulle indicazioni date a livello internazionale su aborto e contraccezione per evitare i danni del virus Zika: "Paolo VI - ha spiegato - in una situazione difficile in Africa, ha permesso alle suore di usare gli anticoncezionali nei casi di violenza". “L'aborto - ha aggiunto - non è un male minore, è un crimine”.

 

 

 

 

“Se Trump dice di costruire muri non è un cristiano” - A una domanda sulle affermazioni del candidato Usa Donald Trump di voler costruire 2500 km di muro lungo la frontiera e deportare 10 mln di immigrati, Bergoglio ha risposto: "Una persona che pensa di fare i muri, chiunque sia, e non fare ponti, non è cristiano. Questo non è nel Vangelo". Immediata la replica di Trump: “Il Papa? E' un personaggio molto politico” (LO SPECIALE).