Il virus Zika nelle Americhe ''si sta diffondendo in maniera esplosiva''. Lo ha affermato a Ginevra il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Margaret Chan, durante un incontro informativo sull'emergenza legata al virus con gli Stati membri. Intanto si aggrava in Brasile il bilancio dei neonati con microcefalia nati da madri infette, ed in Europa aumentano i casi di infezione segnalati - con un nuovo caso, il quinto, anche in Italia.

 

“Si sta ora diffondendo in modo esplosivo” - Nel 2007 il virus, isolato per la prima volta in Uganda nel 1947, ''ha espanso il suo raggio geografico - ha detto Chan - con i primi focolai documentati nelle isole del Pacifico. Nel 2013-2014, altri 4 Paesi delle isole del Pacifico hanno documentato ampi focolai. La situazione oggi è drammaticamente diversa e lo scorso anno il virus è stato identificato nelle Americhe, dove esso si sta ora diffondendo in modo esplosivo''.

 

 

Boom casi di dengue a Rio - Non bastasse l'allarme, che sta colpendo migliaia di persone in tutto il Brasile, Rio de Janeiro - che tra una settimana darà il via alle sfilate del Carnevale e ad agosto ospiterà le Olimpiadi - deve fare i conti anche con la dengue, malattia infettiva anch'essa causata dalla zanzara Aedes aegypti e che, quando si sviluppa in febbre emorragica, può provocare il rischio di morte. Dal primo al 18 di questo mese la metropoli carioca ha già registrato 283 casi: l'anno scorso furono 165 in tutto il mese di gennaio. Nel 2015 le persone contaminate sono state 17.989, contro appena 2.644 del 2014.