Sono state diffuse le testimonianze drammatiche di alcune donne assaltate a Colonia nella notte di San Silvestro "All'improvviso questi uomini intorno a noi hanno iniziato a palparci: ci toccavano il sedere e ci mettevano le mani tra le gambe. Ci hanno toccate dovunque". "Ho pensato che se fossimo rimaste lì in mezzo alla folla avrebbero anche potuto ucciderci, avrebbero potuto stuprarci e nessuno se ne sarebbe accorto. E avremmo dovuto semplicemente accettarlo".

"Avevo paura che non sarei uscita viva da lì . Avevo paura che qualcuno di loro potesse cacciare un coltello e violentarmi in mezzo alla strada" racconta una di loro. E ancora: "La notte ho gli incubi e non riesco più a dormire. Sono troppo spaventata per uscire da sola e ho paura di trovarmi nelle grandi città adesso".

Il bilancio  della polizia, intanto, parla di 121 denunce e 16 sospettati. I principali sospettati non sono ancora stati identificati per nome, ma secondo la polizia sarebbero chiaramente riconoscibili attraverso immagini video. Due terzi delle denunce riguardano anche molestie sessuali, in due casi si tratta di stupro. Per vittime e testimoni oculari gli aggressori erano per lo più di origine nordafricana e araba.

 

Non solo Colonia - Salgono intanto a 70 le denunce sporte da donne che hanno raccontato di aver subito molestie sessuali ad Amburgo durante la notte di San Silvestro. In 23 casi le vittime delle aggressioni hanno riferito di essere state anche derubate, e sono due le denunce per lesioni corporali. Intanto la Cancelleria Angela Merkel non esclude la possibilità di espulsioni più veloci per gli stranieri che compiono reati. Per Merkel non è necessario trarre estese conseguenze da quanto accaduto: ad esempio valutare se finora sia stato fatto abbastanza per le espulsioni di stranieri macchiatisi di reati. "Bisogna dare segnali chiari", ha concluso.

La Slovacchia: "Non vogliamo più accogliere musulmani" - E non mancano anche le reazioni internazionali. Dopo le aggressioni di Colonia, la Slovacchia non vuole più accogliere profughi musulmani, ha annunciato il capo del governo Robert Fico. "Non vogliamo che accada anche in Slovacchia qualcosa di simile a quel che è successo in Germania".

 

 

La ricostruzione di quanto accaduto a Colonia nello Skywall