Fonti della società armatrice 'Augusta Off Shore' riferiscono che il rimorchiatore Asso Ventidue, con 11 marinai a bordo ha mollato gli ormeggi e ha lasciato il porto di Tripoli dove era stato posto sotto sequestro il 17 marzo scorso dalle autorità libiche.
Si parla dunque di un possibile rilascio dell'equipaggio della nave composto da 8 italiani, 2 indiani e 1 ucraino. 

Durante il sequestro le milizie libiche hanno consentito all'equipaggio contatti con la compagnia e con i familiari. Si è lavorato intensamente, a livello diplomatico, per arrivare ad una soluzione. Qualche giorno fa il ministro della Difesa Ignazio La Russa aveva confermato che la situazione del rimorchiatore sequestrato era costantemente monitorata, ed aveva escluso "un'azione di forza". "Un'ipotesi - ha detto - che non è mai stata presa in considerazione perché le notizie che abbiamo ci inducono a non mettere a repentaglio la vita degli ostaggi".