LEGGI ANCHE: Tornano i fax contro la censura del web
Se l'Esercito rappresenta la speranza: chi sono Soleiman e Shafiq

LA MAPPA: Turisti fai da te? Occhio ai Paesi ad alta tensione

LE FOTO: Il Cairo: carri armati nelle strade - Egiziani in piazza anche in Europa - La polizia spara sulla folla - La protesta delle donne - L'album

I VIDEO: Assalto al museo egizio - In Egitto come a Tienanmen

(In fondo all'articolo tutti i video sugli scontri, i reportage e le testimonianze)


Migliaia di persone hanno sfidato ancora il coprifuoco al Cairo (e nelle altre città dell'Egitto) continuando la protesta contro il regime. Le promesse di Mubarak sembrano non accontentare più nessuno. La decisione con cui il presidente egiziano ha destituito l'esecutivo non è bastata a spegnere la rivolta. Ormai si contano almeno un centinaio di vittime, dopo il quinto giorno consecutivo di scontri e tensioni . E le notizie dell’Egitto rimbalzano anche su tutti i nostri quotidiani. Dal Corriere a Repubblica , passando per la Stampa , non c’è giornale che non apra la sua edizione con le notizie provenienti dall’altra sponda del Mediterraneo.

Guarda anche la rassegna dei giornali internazionali:




Il nuovo governo di Mubarak - Intanto, il presidente Mubarak ha annunciato la formazione del nuovo governo. Dopo l'azzeramento del precedente esecutivo, Mubarak ha nominato premier Ahmed Shafiqm, ministro uscente dell'aviazione civile. Alla vicepresidenza invece è stato nominato il generale Omar Suleiman, capo dei servizi segreti. Potentissimo, Suleiman ha governato in questi anni dietro le quinte con il placet del presidente Hosni Mubarak  Non è chiaro a quale strategia ubbidiscano le mosse di Mubarak, e addirittura se sia lo stesso rais a muovere le pedine e non in vertici delle forze armate, visto che i vertici dello Stato sembrano adesso nelle mani dei militari che sono sì schierati nelle strade, ma al momento non si sono scontrati con la popolazione con cui, anzi, sembrano solidarizzare.

Guarda tutti i video sugli scontri in Egitto e nel Maghreb: