Da 28 anni l'ex leader dei Pac sfugge alla giustizia italiana. Nell' 83 evade dal carcere di Frosinone dove era stato rinchiuso con l'accusa d'aver commesso 4 omicidi e si rifugia in Francia. Durante la latitanza la sentenza in contumacia per i quattro omicidi che lo condanna all'ergastolo. Per Battisti, scrittore ormai affermato, le cose cambiano nel 2004 quando Parigi concede all'Italia l'estradizione. Ma il giallista osannato si volatilizza e sparisce nel nulla. La sua terza latitanza si conclude del 2007 quando 007 francesi, italiani e interpool lo localizzano a Rio de Janeiro.

Guarda anche:

Dal Brasile via libera all'estradizione
Adriano Sabbadin, sentenza giusta
La Russa: il Brasile è un paese vicino e amico
Torregiani: a volte la giustizia vince