Malgrado l'irritazione del governo indiano avesse convinto James Otis, il proprietario dei cimeli del Mahatma Gandhi, a chiedere l'annullamento dell'asta gli oggetti sono stati venduti per 1,8 milioni di dollari dalla casa Antiquorium di New York. Tra gli effetti personali in palio gli occhiali di metallo rotondi, un'icona del Mahatma, sandali di pelle, un orologio di tasca, una ciotola e un piatto. Gli oggetti, scrive il sito web del New York Times sono stati acquistati dall'imprenditore indiano, Vijay Mallya, proprietario di una linea aerea e della birra Kingfisher.