Nel 2015 la Spesa Pubblica totale nel nostro Paese è stata di circa 830 miliardi. Più o meno la metà del PIL.
Nonostante tagli lineari, spending review e riforme, resta a livelli record sia nel confronto col passato sia rapportata agli altri paesi europei.
Molti interventi già attuati o annunciati avranno senz’altro un impatto (dalla centralizzazione degli acquisti alle norme sugli appalti, dalla riforma della P.A. alle norme anti evasione). Ma, ad oggi, molte delle distorsioni e delle inefficienze croniche della spesa restano irrisolte.


Ecco quali:

1)    Pubblico Impiego  (165 miliardi)
2)    Acquisto di beni e servizi  (130 miliardi)
3)    Interessi sul debito   (70 miliardi)
4)    Pensioni e assistenza   (335 miliardi)
5)    Investimenti, trasferimenti etc…  (64 miliardi)

 

Perché il 5 febbraio? La gallery